Cerca

Il leader della Lega scatenato

Matteo Salvini: "Nucleare, potessimo tornare indietro rivedrei quella scelta"

22 Luglio 2019

0

"Vengo da 36 ore in cui mi sono ossigenato il cervello rimanendo con i miei figli. Qualunque scelta prenderò nei prossimi giorni la prenderò per i miei figli e per il futuro degli italiani. Senza pensare a poltrone o ministeri", dice Matteo Salvini aprendo il comizio della festa della Lega di Adro, in provincia di Brescia: "I figli meritano un lavoro serio e non da schiavi, che sia stabile. Ma per essere competitivi serve avere infrastrutture nuove. Non accetterò più di stare al governo con chi dice no a tutto, dall'autonomia alle strade. Abbiamo bisogno di sì dalla Franciacorta al Sud". Poi la frase "atomica": "Voglio andare avanti, non tornare indietro", conclude Salvini, "Non abbiamo bisogno della decrescita felice. Penso alla scelta fatta sul nucleare: oggi tornerei indietro...".

Fonte video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news