Cerca

procedura infrazione

Giuseppe Conte risponde alla Commissione Ue: "Le regole vecchie non sono dogmi. L'Italia pronta a cambiarle"

5 Giugno 2019

1

Il premier Giuseppe Conte non si fa attendere e risponde a Bruxelles: "Ci sono delle regole europee che vengono applicate, ma c'è la determinazione a dare un contributo critico, volendo modificare le regole esistenti elaborate in contesti economici e sociali diversi rispetto a quelle attuali. Trascinarsi in regole vecchie e considerarle dei dogmi rispetto ad una competizione mondiale significa avere le unghie spuntate. Per questo l'Italia deve impegnarsi per cambiar le regole".

Leggi anche: Borghi: "Non faremo la guerra a Moscovici che ha ormai gli scatoloni"

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Carlito58

    06 Giugno 2019 - 00:12

    Le regole vecchie non solo NON vanno toccate perchè quelle regole hanno fatto grande l'italia !!! quelle due o tre che sono state "modificate" l'hanno distrutta !! e vanno rimesse com'erano !! ... e conte se vuole modificare delle regole si modifichi quelle in casa sua.....

    Report

    Rispondi

ultime news