Cerca

Il leader della Lega

Matteo Salvini in piazza Duomo a Milano sfida Luigi Di Maio: "Tasse per tutti al 15 per cento. Io non mollerò"

18 Maggio 2019

0

"La Lega al governo è che non aumenteranno mai di un centesimo le tasse. Al governo sì ma per gli italiani. Io non mollerò finché chiunque in Italia non pagherà il 15 per cento di tasse". Sì, ribadisce Matteo Salvini dal palco di Piazza Duomo a Milano per il suo comizio Prima l'Italia! Il buonsenso in Europa, "il 15 per cento di tasse. Non una lira di più". E ancora: "Con coraggio, è un momento che richiede coraggio e visione. Guardate quello che sta facendo Donald Trump per l'economia americana. Anche qua, non solo non vogliamo aumentarle, ma l'unico modo è diminuire le tasse. E questo faremo. Dateci la forza, dateci il coraggio, dateci i numeri, dateci la possibilità di farlo, perché volere e potere".

Contro i detrattori, sottolinea che "in questa piazza non ci sono fascisti, razzisti, fascisti. La differenza è tra chi guarda e parla di futuro e chi invece parla di passato perché non ha un'idea di futuro. Qua non c'è l'ultradestra ma il buonsenso". E aggiunge: "Qua c'è l'Europa originaria di cui parlava uno dei più grandi uomini della storia dell'umanità: San Giovanni Paolo secondo che nacque il 18 maggio, che parlava di vocazione dell'Europa della solidarietà, dall'Atlantico agli Urali, di nazioni, di popoli, di unità nelle differenze e non parlava della Turchia in Europa. Parlava di orgoglio".

Gli estremisti, per il leader del Carroccio, "sono quelli che hanno governato l'Europa per venti anni". "L'Europa - incalza - è stata tradita dalle elite e dai poteri forti che hanno occupato l'Europa in nome delle finanza del dio denaro e dell'immigrazione senza controllo". Cita il cardinale africano Robert Sarah, per ribadire che "bisogna fare di tutto perché tutti gli uomini possano restare nel Paese dove sono nati", poi si rivolge a Papa Francesco, che "oggi ha detto 'meno morti nel Mediterraneo', io dico che la politica di questo governo sta azzerando i morti nel Mediterraneo con orgoglio e carità cristiana". Mentre dalla piazza si alzano i fischi a Bergoglio. E ancora, dedica un pensiero a Giovanni Falcone "Oggi sarebbe stato l'ottantesimo compleanno. Onore a Falcone, alla sua scorta e a tutte le vittime dell'antimafia".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news