Cerca

Italia, 2019

Mimmo Lucano alla Sapienza, la vergogna su Salvini e migranti: "Forte coi deboli, poi scappa dai processi"

13 Maggio 2019

5

L'ex sindaco di Riace Mimmo Lucano va all'università La Sapienza di Roma a tenere la sua lezioncina su migranti, sinistra e anti-salvinismo militante e fa il pieno di applausi tra gli studenti. Così è l'Italia, nel 2019. 

A processo per truffa e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, in una opaca storia di fondi destinati all'accoglienza e matrimoni combinati tra italiani ed extracomunitari, Lucano è diventato ancora di più un'icona per la sinistra pro-migranti, quella che mette il tema davanti a ogni altro, anche al rispetto delle leggi. Quello che conta, in fondo, è ergersi ad avversario ideologico di Matteo Salvini. "Non si può essere forti con i deboli e poi votare per evitare i processi", arringa gli studenti romani l'ex sindaco, con chiaro riferimento al ministro degli Interni e al caso del processo per la nave Diciotti.



"Tutti possiamo sbagliare ma dobbiamo sempre assumerci le responsabilità senza trovare escamotage per evitare i processi. Solo così saremo in uno stato di democrazia, tutti uguali davanti alla legge. Io non mi nascondo. Quello che dico qui è quello che dirò nelle aule giudiziarie", assicura. Per poi lanciare facili slogan all'insegno dell'accoglienza indiscriminata ("Non ci vuole molto a far prevalere il senso dell'umanità e dell'uguaglianza. È la condizione fondamentale per evitare forme di discriminazione") e indicare la via, ovviamente, al proprio campo politico: "Se la sinistra non riparte dagli ultimi, dai braccianti neri di Rosarno, come può ripartire?". Magari pensando anche a chi migrante e bracciante non è, ma trova altrettanti drammi quotidiani. Su una cosa, perlomeno, tutti potranno essere d'accordo con lui: "Spesso la sinistra quando diventa governo disattende i nostri ideali". 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • esasperata49

    14 Maggio 2019 - 11:11

    ok parlare male li salvini oramai è diventato un obbligo, ma però mi chiedo xchè osannare chi ha fatto carte false pur di "imporre" le proprie convinzioni, xchè giustificare il prete che commette una infrazione riallacciando la luce a dei morosi da tanti anni (nn soldi ma tanti figli),giustificare quelle navi che salvano persone in acque libiche e li vogliono portare in italia anche se nn si può

    Report

    Rispondi

  • filder

    14 Maggio 2019 - 11:11

    Le università che accolgono gente del genere dimostrano dove sono cadute nel baratro e basta guardare il terroncello dai lineamenti delicati per farsi un'idea di che personaggio stiamo parlando, spero che la magistratura gli tolga il vizio di fare il truffatore rivoluzionario.

    Report

    Rispondi

  • francesco calabrò

    13 Maggio 2019 - 19:07

    Lucano hai sempre infranto le leggi sulla immigrazione. Sarebbe ora di finirla a prendere in giro la gente con questa falsa azione umanitaria da chiunque la sta cavalcando e nessuno è autorizzato ad appropriarsi di questa motivazione. Siamo difronte a gente senza scrupoli, senza..... e senza....In uno Stato che si rispetta tutti quelli che favoriscono queste azioni devono subire azione giudiziarie

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

ultime news