Cerca

Vendetta caldissima

Maria Elena Boschi umilia Luigi Di Maio: "Ministro della Disoccupazione, il balconcino di Palazzo Chigi..."

6 Dicembre 2018

2

Umiliazione pubblica per Luigi Di Maio, firmata Maria Elena Boschi. La deputata "bolzanina" del Pd, già non tenera con il leader del M5s in occasione dei suoi guai con l'azienda di papà e i lavoratori in nero, calca la mano a Montecitorio nel suo intervento sul ddl Bilancio in discussione alla Camera.



Prima chiama Di Maio "ministro dello Sviluppo e della Disoccupazione", con tono di scherno, poi l'ex ministra delle Riforme entra nel vivo: "Il balconcino di palazzo Chigi da qualche giorno ha un ponteggio, forse perché non ha retto il peso delle bugie del vicepremier Di Maio che sono ormai diventate un genere letterario. Il simbolo dei festeggiamento adesso rischia di crollare, come rischia di crollare l'economia italiana. Fermatevi, è dovere civile. Fermatemi e non perché lo chiede l'Ue ma perché lo chiedono i cittadini italiani, non perché lo chiedono i mercati finanziari ma quelli rionali. È una manovra talmente disastrosa che io sono convinta sarà anche l'ultima legge finanziaria del Governo del cambiamento". Più profezia nera di così, non si può.

Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • swiller

    06 Dicembre 2018 - 19:07

    Questa farebbe meglio se stesse zitta e rendere il maltolto.

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    06 Dicembre 2018 - 17:05

    A me Di Maio e suo Padre non piacciono , ma la Boschi dovrebbe avere almeno il coraggio della vergogna e tacere. Tante volte sarebbe meglio sapersi guardare allo specchio prima di aprire bocca. Lei preferisce vedere il moscerino nell'occhio degli altri dimenticando la trave che è nel suo.

    Report

    Rispondi

ultime news