Cerca

"No Salvini Day"

Matteo Salvini, gli studenti pro immigrati bruciano il suo manichino e le bandiere della Lega a Milano

16 Novembre 2018

3

Ecco il "No Salvini Day": bandiere della Lega e un manichino con il volto di Matteo Salvini dati alle fiamme. La vergognosa manifestazione degli studenti a Milano finisce com'era, purtroppo, prevedibile. In piazza, sulla carta, i sostenitori delle ong (in tanti avevano le magliette della nave Mediterranea) e dell'accoglienza, ma la marcia pro-immigrati si è subito trasformata in una manifestazione tutta politica di odio contro il leader leghista e ministro degli Interni. E già che c'erano i dimostranti hanno pure tirato uova contro le vetrine del negozio di abbigliamento Zara (marchio che nulla c'entra con la questione) al grido di "disobbedienza morale al clima di xenofobia, obbedienza al diritto, all'umanità, alle leggi del mare".


"Altre dirette degli studenti amici dei centri a-sociali: Roma, Napoli, Milano. Bandiere rosse, canzoni sovietiche, Salvini vaffanculo, Uccidere Salvini non è reato, ecc. - ha commentato il diretto interessato su Facebook - E poi sarei io che semino odio... Si sfoghino per questo giorno di vacanza, convinto come sono che solo un'estrema minoranza di kompagni pensa davvero tutto questo. Trovo però particolarmente idiota bruciare la bandiera della Lega, o di qualsiasi altro movimento politico, o dare FUOCO a un manichino con la mia faccia, non pensate anche voi? Qualcuno dovrebbe imparare un po' di RISPETTO". 

Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Aldodueinvolo

    16 Novembre 2018 - 20:08

    Mi sembra un modo per evitare la scuola, far casini,,, bravi, se chiedi il perché fanno la dimostrazione in piazza la risposta e chiarissima. BHooooo

    Report

    Rispondi

  • charlie23

    16 Novembre 2018 - 14:02

    Insultare e invitare a uccidere un ministro non e' reato? Se lo avessero fatto contro un ministro di sinistra i solerti procuratori avrebbero già aperto un fascicolo!

    Report

    Rispondi

  • danilogirotto

    16 Novembre 2018 - 14:02

    Sono i figli di quelli del 68, i cui padri hanno rovinato il paese.Ho visto ieri il programma di Formigli o come si chiama ed è il programma con il conduttore piu'schierato ,in particolare la filosofa mi ha riportato a quegli anni.Chiacchere,rumore,solo chiacchere e rumore.Lo rivedro'ancora,per rabbia non per piacere

    Report

    Rispondi

ultime news