Cerca

A 50 anni Francesco Renga pubblica "L'altra metà"

"Volevo fare disco che riuscisse a parlare anche ai miei figli"

16 Aprile 2019

0

Milano, 16 apr. (askanews) - Pieno di energia, sempre sorridente, Francesco Renga negli ultimi anni si è messo in discussione e ora raggiunti i 50 anni esce con un album innovatore e diverso che si intitola "L'altra metà".

"L'altra metà, è l'altra metà del viaggio, della storia, della mia vita, ho 50 anni. L'altra metà in realtà è un disco che è frutto di un percorso lungo, cominciato tanto tempo fa, con "Tempo reale", un percorso che mi ha portato alla ricerca di un linguaggio nuovo, diverso. L'altra metà è anche uno spartiacque, di parlerà di un prima e di un dopo l'altra metà".

Composto da 12 brani dal sound e dal linguaggio contemporaneo frutto della collaborazione con tanti giovani autori a cominciare da Ultimo, questo disco vuole parlare ai fan storici ma anche ai più giovani.

"Se fai musica e scrivi canzoni pop, che vuol dire popolari, che riguardano il popolo, è perchè hai l'urgenza e il desiderio di condividere quello che hai bisogno di dire. Quindi c'è bisogno di un linguaggio che sia consono al momento che stai vivendo e a quello che ti sta intorno. Per semplificare le cose io dico che volevo fare un disco che riuscisse a parlare anche ai miei figli. E devo dire che forse i miei figli questa volta hanno capito, è un disco che piace anche a loro e parla la loro lingua e ha delle tematiche molte mature, è stata questa la difficoltà: riuscire a scrivere un disco adulto, L'altra metà, con un linguaggio che fosse condivisibile a più giovani".

Canzoni, parole e musica che riescono a raccontare la vita, attraversata dallo sguardo di un uomo di 50 anni che però teme per il futuro dei suoi figli.

Il futuro dei miei figli è una cosa, il mio è molto meno importante. Il futuro dei miei figli è difficile, vedo dei ragazzi che vanno incontro a un periodo difficile, io da adulto, da padre, posso solo sperare di riuscire ad infondere in loro un po' di fiducia per quello che riguarda l'ambiente, il pianeta, le guerre, dal punto di vista sociale e umano è un momento difficile. Ma credo che in realtà la loro generazione sia molto più attenta e avanti rispetto a questi temi e credo che la soluzione la troveranno loro".

Dopo il grade successo del tour nei palazzetti da solo e con Nek e Max Pezzali Francesco Renga torna con un tour più intimo che però si apre con due date importanti.

"Parte un live il 27 maggio dall'Arena di Verona e il 13 giugno al Teatro Antico di Taormina. Queste sono le anteprime di un tour che prenderà il via ad ottobre. Sto immaginando un tour diverso, arrivo da 5 anni di palazzetti e quindi volevo tornare alla dimensione dei teatri ascoltando la base che mi suggerisce la base, ossia i miei fan, la gente dai miei social e mi sono accorto che è un'esigenza anche loro: quella di tornare a fare tante date in giro per l'Italia in posti più intimi e dimensionati in maniera diversa".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news