Cerca

I ragazzi del bus di San Donato premiati dalla Regione Lombardia

Ovazione in Consiglio regionale anche per i carabinieri

16 Aprile 2019

0

Milano, 16 apr. (askanews) - I 51 ragazzi e gli insegnanti della scuola media Vailati di Crema che il 20 marzo sono stati sequestrati su un bus dirottato fino a San Donato Milanese hanno ricevuto il Sigillo Longobardo, cioè l'onorificenza che il Consiglio regionale della Lombardia attribuisce a quelle personalità che "con il loro operato arricchiscono il patrimonio morale e civile della nostra Regione". Chiamati uno a uno sotto il palco nell'Aula consigliare, gli studenti della IIA e della IIB hanno ricevuto una medaglia e una pergamena con il proprio nome e la motivazione: "Per il coraggio e la determinazione dimostrati nel momento di grave pericolo".

Una forma di ringraziamento, ha osservato il presidente della Regione, Attilio Fontana, che va estesa anche a genitori che hanno evidentemente trasmesso ai figli valori positivi: "È un riconoscimento per la loro capacità di aver mantenuto un comportamento equilibrato, di non essersi fatti prendere dal panico, di aver combattuto insieme, sostenendosi reciprocamente e dimostrando di essere una bella squadra. È una valorizzazione anche di quei principi di civismo che dovrebbero essere alla base di tutta la nostra società".

Una valutazione condivisa anche da Alessandro Cadei, rappresentate degli insegnanti, che il giorno del dirottamento era a bordo del bus con altre due colleghe: "La bellezza di tutto ciò che è successo, nella gravità, è stato proprio lo spirito di squadra che ci ha permesso di uscire tutti insieme da un episodio che poteva avere una fine tragica". Il presidente del Consiglio regionale, Alessandro Fermi, ha infine ricordato, tra gli applausi dell'Aula, il contributo fondamentale dei carabinieri per dare un lieto fine alla drammatica vicenda.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news