Cerca

Mattarella: Leonardo grande italiano protagonista scena europea

Il 2 maggio sulla tomba del genio ad Amboise con Emmanuel Macron

15 Aprile 2019

0

Vinci, 15 apr. (askanews) - Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha preso parte a Vinci (Fi) alle celebrazioni per il cinquecentesimo anniversario della morte di Leonardo da Vinci, nato il 15 aprile 1452 ad Anchiano, frazione del comune in provincia di Firenze che diede i natali al genio - "Un grande toscano, un grande italiano, allora protagonista assoluto della scena europea, oggi riferimento insopprimibile nel mondo", ha detto Mattarella.

A giudizio del Capo dello Stato, la figura del grande artista e scienziato rinascimentale va considerata patrimonio universale e non inquadrata "entro confini organizzati nei secoli successivi tra le scienze o tra i popoli", perché ciò "apparirebbe riduttivo del contributo che Leonardo ha dato all'umanità".

Il ricordo di Leonardo e del suo lavoro supportato dal mecenatismo di sovrani e Stati dell'epoca, ha sottolineato Mattarella, richiama "l'importanza del sostegno della cultura da parte delle istituzioni".

La celebrazione del cinquecentenario "ci rammenta il dovere - ha proseguito - di evidenziare il contributo all'umanesimo da parte di Leonardo. Un apporto che quasi carsicamente si ripropone quando appare necessario riflettere sulla libertà della ricerca, della cultura o più semplicemente della libertà con la 'L' maiuscola e della dignità della persona. Nell'auspicio che in Italia, nell'intera Europa e negli altri paesi si faccia in ogni circostanza applicazione di quel suo ostinato rigore".

Mattarella ha ricordato anche che il 2 maggio 2019, data della morte di Leonardo, ad Amboise, renderà omaggio in Francia al grande Leonardo sulla sua tomba insieme al presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news