Cerca

Fratturavano ossa per truffare assicurazioni: 34 fermi a Palermo

Le vittime dei clan criminali scelte tra persone ai margini

15 Aprile 2019

0

Milano, 15 apr. (askanews) -

INGEST

Palermo, 15 apr. (askanews) - Spaccavano le ossa di gambe e braccia per prendere i soldi dalle assicurazioni. Era questo il cuore del business

di un gruppo criminale scoperto dalla polizia a Palermo e

che ha portato al fermo di 34 persone.

Le vittime venivano reclutate tra soggetti ai margini della società: tossicodipendenti, alcolisti o persone con grandi difficoltà economiche, attratti dalle promesse di facili e cospicui guadagni, mai corrisposti dall organizzazione criminale. Oltre 50 le persone che, con i loro racconti colmi di disperazione, hanno consentito di avvalorare il quadro accusatorio nei confronti dei clan criminali.

Gli accertamenti hanno permesso di ricostruire la

triste vicenda che aveva coinvolto un cittadino tunisino trovato

morto su una strada alla periferia del capoluogo siciliano.

La causa del decesso era stata

individuata come conseguenza di un sinistro stradale ma in realtà

era stata determinata dalle fratture multiple causate per inscenare un

finto incidente.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news