Cerca

Salute, tutto ciò che c'è da sapere sui probiotici per i bambini

La ricerca migliora il potenziale preventivo e terapeutico

9 Novembre 2018

0

Milano (askanews) - La mancanza di equilibrio tra le diverse forme batteriche che colonizzano l'intestino può favorire l'ingresso di agenti patogeni e portare a una condizione di disbiosi anche nei bambini. Per aiutare la cura di malattie come gastroenteriti acute, coliche, stipsi e diarrea associata a terapia antibiotica, a Milano è stata presentata la linea di probiotici ABI di Aurora Biofarma e in particolare Abiflor Baby. Lo spiega la Prof.ssa Mariella Baldassarre dell'Università "Aldo Moro" di Bari.

"I bambini sono soggetti ad infezioni nei primi mesi e anni di vita e sappiamo anche tra le prime prescrizioni di farmaci in America ma anche in Italia ci sono proprio gli antibiotici, che sono sostanze antimicrobiche, antibatteriche che distruggono i batteri cattivi ma anche quelli buoni e quindi alterano questo equilibrio. Sulla base degli studi degli ultimi anni sul microbiota, si è evoluta enormemente la ricerca sull'utilizzo dei probiotici, appunto i batteri buoni, perché Pro Bios significa a favore della vita, che sono utili nel ripristino di questo delicato equilibrio che a volte si rompe".

Il nuovo probiotico associa 2 ceppi batterici tra i più studiati in pediatria: il Lactobacillus reuteri e il Lactobacillus rhamnosus. Due sue interessanti caratteristiche sono inoltre la microincapsulazione e il brevetto "allergen-free", a garanzia di totale assenza di elementi che possono scatenare allergie.

"Quando si decide di somministrare un probiotico in età pediatrica è fondamentale affidarsi a prodotti di comprovata efficacia e che abbiano dei livelli di sicurezza molto alti".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news