Cerca

Usa, proteste dopo licenziamento Sessions, Dem su piede di guerra

I democratici chiedono a Fbi, Cia di tenere documenti

9 Novembre 2018

0

Washington (askanews) - In diverse città degli Stati Uniti si sono svolte proteste contro la decisione di Donald Trump di licenziare il capo del Dipartimento di Giustizia Jeff Sessions; una mossa letta come il tentativo di mettere in difficoltà l'inchiesta del procuratore speciale Robert Mueller sulla possibile collusione tra il team di Trump e la Russia, ora che, con la Camera nelle mani dei democratici, la richiesta di impeachment contro il presidente potrebbe concretizzarsi.

Le dimostrazioni più numerose sono state a Washington e New York, dove centinaia di persone sono scese in strada brandendo cartelli e striscioni con slogan come "non potete licenziare la verità" o "Trump è un pericolo per noi tutti". I manifestanti chiedono al Congresso di intervenire, gli stessi democratici hanno dichiarato che la vicenda sta trascinando gli Stati Uniti "sull'orlo della crisi costituzionale".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news