Cerca

Bomba carta, Salvini: chi tira le bombe è un cretino da galera

"Non è questione di anarchici. Non abbiamo paura, andiamo avanti"

13 Ottobre 2018

0

Roma, (askanews) - "Chi tira bombe non è un anarchico ma un cretino che deve passare un po' di tempo in galera. Noi non abbiamo paura e andiamo avanti".

Così il leader della Lega Matteo Salvini, vicepremier e ministro dell'Interno, arrivando a Braghetto sull'Adige prima tappa del suo tour elettorale in Trentino e Alto Adige.

"A me piace chi ha le idee diverse dalle mie ma che le esprime rispettosamente - ha aggiunto - ma chi muove le mani, prende a calci o tira bombe, non e un anarchico ma un cretino, un delinquente che deve passare qualche giorno in galera soprattutto perché ha disturbato la gente tranquilla di Ala che voleva dormire", ha detto riferendosi all'esplosione della bomba carta davanti alla sede della Lega ad Ala.

In Trentino Alto Adige, dove si vota il 21 ottobre, "la voglia di cambiamento è tanta" ha concluso il vicepremier. "C'è da tanto da fare sulla sanità, sulle strade, sul turismo, sull'aiuto agli artigiani, agli agricoltori, quindi non vediamo l'ora con Fugatti (Maurizio Fugatti, candidato alla presidenza della Provincia di Trento, ndr) e con la nuova squadra di cominciare a lavorare già dalla prossima settimana".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news