Cerca

Amen

Marco Giampaolo al Milan, si inizia con un segno della croce: "Lo sai che Arrigo Sacchi..."

9 Luglio 2019

0

Il primo giorno di Marco Giampaolo al Milan riassunto in un solo gesto? Il segno della croce che il neo-tecnico rossonero esibisce durante la conferenza stampa di presentazione. Quando un giornalista gli chiede conto dell'ingombrante "benvenuto" rivoltogli da Arrigo Sacchi, che lo ha spesso definito un "maestro", l'ex allenatore della Samp reagisce con ironia, un po' di imbarazzo e ovvio timore reverenziale. Accanto a lui, altri due miti rossoneri come Zvonimir Boban e Paolo Maldini se la ridono.

In fondo, Sacchi è forse l'allenatore per antonomasia del Milan, e un paragone impossibile da affrontare per tutti, ma soprattutto per chi promette una squadra "a testa alta e che giochi al calcio". Una frase, questa, che Giampaolo ha voluto contrapporre al "Testa bassa e pedalare" usata 24 ore prima da Antonio Conte per lanciare la sua nuova Inter. In fondo, è già derby. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news