Cerca

Tiro

Scherzi a parte, Matteo Renzi e la candid camera dei (brutti) sospetti: sfottono lui e Paolo Bonolis

1 Dicembre 2018

0

Uno scherzo nello scherzo. Matteo Renzi è vittima di Paolo Bonolis e del "palo" Lucio Presta ma a Scherzi a parte non tutto fila liscio, anzi quasi nulla. All'ex premier fanno credere che tutto il lavoro per il suo docufilm su Firenze sia in realtà il materiale per una candid camera. Come dire: tante riprese per nulla.


Renzi non la prende bene: "Col c*** che prendo per il c*** Firenze", spiega con piglio barricadero. Il dubbio, però, è che in fondo in fondo è che abbia mangiato la foglia, intuisca che qualcosa non torni e stia al gioco, facendo la parte del paladino della sua città. Dallo scherzo Renzi esce sì come politico e persona integerrima, ma con le ossa rotte sui social dove si sprecano gli sberleffi all'indirizzo suo e di Bonolis: molti, infatti, li considerano una nuova coppia comica. Se della tv o del centrosinistra, dopo la partecipazione del conduttore alla Leopolda, è ancora da vedere.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news