Cerca

Mito pop

Dodi Battaglia e il cd con Libero: venerdì in edicola i più grandi successi dei Pooh

19 Luglio 2018

0

Piccola Katy, Tanta voglia di lei, Noi due nel mondo e nell'anima: titoli che evocano subito romanticismo e sentimenti di un immaginario collettivo, di una storia che appartiene a ciascuno di noi. Queste e altre canzoni (per un totale di 18) sono contenute nell'album E la storia continua, i più grandi successi dei Pooh interpretati dalla voce e dalla chitarra di Dodi Battaglia. Un cd di grande musica che venerdì 20 luglio sarà acquistabile, insieme a Libero, a un prezzo eccezionale: 7,50 euro, più il costo del giornale.

Con Libero venerdì 20 luglio il cd "E la storia continua": Dodi Battaglia canta i successi dei Pooh. Prezzo: 7.50 euro più il costo del quotidiano



Lo scorso primo giugno Dodi Battaglia ha tagliato un traguardo importante: 50 anni di carriera. Il musicista, come ha raccontato ad Alessandra Menzani in una divertente intervista fatta presso la nostra redazione, ha celebrato l'occasione con un mega concerto: una vera festa, a Bellaria, con una serie di grandi ospiti, dallo storico compagno di band Stefano d'Orazio a Mario Biondi, da Gigi D'Alessio a Marco Masini e poi Enrico Ruggeri, Mietta, Maurizio Solieri, Pio Zanotti, Luca Carboni...

Brani dal vivo - Così, mentre Roby Facchinetti e Riccardo Fogli partecipavano al Festival di Sanremo 2018, gareggiando tra gli altri contro l'ex compagno di gruppo Red Canzian, Dodi Battaglia sfornava la sua ultima fatica discografica. Insomma: il 31 dicembre 2016 si è chiusa dopo 50 anni l'esperienza dei Pooh, ma non bisogna affatto credere che le quattro leggende della musica leggera abbiano appeso il microfono al chiodo.

Il cd - E la storia continua include successi indimenticabili: oltre ai titoli sopra citati, Pensiero, Chi fermerà la musica, Uomini Soli, Dammi solo un minuto, Amici per sempre e altre ancora. I brani sono rigorosamente dal vivo, registrati durante il tour estivo del 2017. C'è anche Canterò per te, scritta insieme al compianto Valerio Negrini. Dodi ha raccontato: «Con questo disco, il mio primo live, fermo nel tempo una tournée che mi ha portato in tutta Italia nel corso di un'estate impegnativa e piena dell'entusiasmo dei miei fan. Perché... c'è una storia che non può finire! Tutto ciò che è accaduto in questi mesi, il calore dei fan, la qualità della musica, l'energia positiva attorno a tutto il progetto, è naturale che sia confluito in un disco». Nella redazione di Libero Dodi Battaglia si è presentato in camicia di jeans e cappello con visiera: un eterno ragazzo, che non rinuncia a mettersi in gioco e a divertirsi.

Laurea honoris causa - Dodi ha parlato con grande affetto degli altri Pooh (anche della coppia Facchinetti Fogli, che ha pubblicato un album, Insieme, e intrapreso un tour) e descritto con entusiasmo il concerto per i suoi cinquant'anni di carriera.
Non sono mancate delle curiosità: Battaglia ha, per esempio, raccontato di aver ricevuto una laurea honoris causa in chitarra al conservatorio di Matera («In Italia solo due musicisti hanno ottenuto un tale riconoscimento, io e il maestro Ennio Morricone») e la proposta di un talent show televisivo per strumentisti. Per quanto riguarda il Festival di Sanremo, che vinse nel 1990 con Uomini Soli, Dodi Battaglia ha raccontato di conservare ricordi bellissimi. I suoi compagni vi hanno appena fatto ritorno, mentre lui della possibilità di partecipare nuovamente alla gara ha detto: «Mai dire mai. Quella di Sanremo, comunque, è una scelta importante: non ci vuole per forza una canzone che "spacchi", ma una grandissima motivazione».


di Gianluca Montanino

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news