Cerca

Altro che "allarmismo"

Coronavirus, Giorgia Meloni contro Cina e governo italiano: "Cosa ancora non sappiamo". Rischio sottovalutato?

31 Gennaio 2020

0

"Enormi responsabilità" sulla psicosi Coronavirus. Punta il dito sul governo cinese, Giorgia Meloni, ma non tralascia i "passaggi a vuoto" delle istituzioni italiane. "Io penso che ci sia un alto tasso di apprensione tra i cittadini. E penso che quel tasso di apprensione sia figlio del fatto che manca l'informazione - spiega la leader di Fratelli d'Italia -. Ci sono, a mio avviso, enormi responsabilità da parte del governo cinese, da parte delle organizzazioni internazionali, per cui nessuno ha informazioni o pare avere informazioni chiare su quello di cui stiamo parlando".  

Leggi anche: "Annullati tutti gli impegni". Coronavirus, cosa preoccupa ora la Bellanova



"Noi non sappiamo se è una semplice influenza particolarmente forte oppure se stiamo parlando di altro. Non sappiamo qual è il tasso di contagio, non sappiamo quale è l'eventuale tasso di mortalità. Cioè noi - riprende - non sappiamo di cosa stiamo parlando. Allora ovviamente non avere informazione può anche aver portato il governo a sottovalutare i rischi. Però per me la prima cosa che va fatta oggi è che il governo deve chiedere a chi di dovere di avere informazioni certe e deve poi trasferire quelle informazioni certe ai cittadini così ovviamente ciascuno potrà fare il suo lavoro, compresi noi che potremmo valutare, intanto, quale sia stata la risposta del governo e offrire la nostra disponibilità per affrontare questa situazione". 

Video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news