Cerca

il retroscena

Matteo Renzi, la mossa per il dopo-Emilia: nuovo governo con Dario Franceschini premier

25 Gennaio 2020

10

Giuseppe Conte è stato chiarissimo: "Anche se alle elezioni in Emilia-Romagna si perde, non si torna al voto". Eppure c'è già chi, all'interno della maggioranza, sta remando contro. Si tratta del rottamatore più noto di tutti: Matteo Renzi. Per il Messaggero, infatti, qualcuno adombra la possibilità di un nuovo governo, questa volta guidato da Dario Franceschini, sotto la regia di Renzi che ha due obiettivi: evitare le elezioni e disarcionare Conte, il suo potenziale competitor elettorale.

Stessa mossa alla quale lavorano alcuni pentastellati: Luigi Di Maio ha detto che gli stati generali di marzo serviranno a decidere cosa sono i grillini. Se sono nel campo progressista, come vorrebbero Beppe Grillo, Conte e Stefano Patuanelli. Oppure, se devono restare "ago della bilancia", come propone l'ormai ex leader. Inutile dire che uno scenario tale porterà quasi sicuramente a una guerra tra Pd e Italia Viva sui dossier più scottanti per la maggioranza. Talmente tanto pericolosi da mettere a repentaglio la tenuta dell'esecutivo anche in caso di vittoria di Stefano Bonaccini

Fonte video del 23 gennaio: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marcadabollo

    25 Gennaio 2020 - 11:19

    Franceschini mi fa un po' pena. Non hai qualcun altro da proporre? Ocio che se proponi Franceschini ti fotti qualche voto....

    Report

    Rispondi

  • fgerna

    25 Gennaio 2020 - 10:46

    Un paese l'Italia che si definisce democratica un partito che conta il 4% decide le sorti di un governo, io lo definirei un regime. Presidente Mattarella ne prenda atto del volere degli italiani non ne sia complice

    Report

    Rispondi

  • Pietro Luzi

    25 Gennaio 2020 - 10:43

    Perchè non scrivi che l'espresso ha asfaltato il capitano?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

ultime news