Cerca

Tentazioni pericolose

Gregoretti, Paolo Mieli e l'"uso politico della giustizia": "Il voto farà male a M5s e Conte non a Salvini"

19 Gennaio 2020

8

L'uso politico della giustizia, nel caso Gregoretti, non farà male né a Matteo Salvini né a Pd e Italia Viva. Secondo Paolo Mieli, l'unica vera vittima elettorale sarà il Movimento 5 Stelle. L'ex direttore, oggi editorialista del Corriere della Sera, paragona il probabile rinvio a giudizio del leader della Lega (domani si voterà in Giunta per l'Immunità) al caso impeachment di Trump negli Usa, parlando di "tentazioni pericolose ricorrenti".  



La cosa che stupisce Mieli è l'imbarazzo di dem e renziani nell'ammettere di voler votare per mandare a processo Salvini prima delle regionali in Emilia Romagna. "È davvero molto difficile spiegare perché per Pd e Italia viva dovrebbe essere dannoso pronunciarsi domani in Commissione - nota Mieli -. È del tutto evidente che chi in Emilia-Romagna si accinge a votare per la sinistra sa benissimo quale sia - in merito al caso della nave Gregoretti - l'orientamento della propria parte politica. E, anzi, questo elettore sarebbe ancor più motivato da una scelta esplicita (in sintonia, tra l'altro, con le richieste delle Sardine)". E allo stesso governatore uscente Stefano Bonaccini, continua Mieli, "non nuocerebbe certo l'assenza di ambiguità nello schieramento che lo sostiene". Nel caso della sinistra, forse, si potrebbe parlare di pura e semplice "vergogna", per dirla con le parole di Salvini e Giorgia Meloni. "Imbarazzo", invece, secondo Mieli, quello che colpirà "il M5s e Giuseppe Conte che ai tempi dell'affaire Diciotti si erano mossi in soccorso del leader leghista (all'epoca loro alleato)". Loro sì che con la faccia perderebbero anche i voti (residui) degli emiliani.
 
Nel video di Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev, la grillina Maiorino accusa il centrodestra di fare campagna elettorale sulla Gregoretti

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Manlio35

    20 Gennaio 2020 - 09:48

    I rappresentanti del M5s non hanno vere colpe della situazione italiana. Loro stanno godendo di una fortuna inimmaginabile che li ha portati in posizioni di prim'ordine pur essendo persone di secondo ordine. Le colpe le hanno i cittadini che li hanno votato senza riflettere e senza valutare l'importanza del loro voto.

    Report

    Rispondi

  • swiller

    19 Gennaio 2020 - 20:10

    Metodo criminale delle sinistre e magistrati rossi.

    Report

    Rispondi

  • florio84

    19 Gennaio 2020 - 15:30

    Ma qualcuno ha mai pensato ad una Italia senza continue ostruzioni da una parte confusa e piena di correnti miliardarie ( di Euro) come la sinistra ? Aggiungiamola all' art. 8 coi fascisti e chiudiamo definitivamente il populismo del XX secolo. Il grattacielo della CMB di Borgo Panigale sembra quello di Trump a Chicago (fatte le debite proporzioni nazionali).

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

ultime news