Cerca

Nero su bianco

Gianluigi Paragone, il messaggio scritto a penna: "Sono stato espulso dal nulla, c'era una volta il 33%..."

2 Gennaio 2020

1

"Sono stato espulso dal nulla" è il messaggio di Gianluigi Paragone dopo l'espulsione dal M5s. Il collegio dei probiviri M5s, composto da Raffaella Andreola, Jacopo Berti e Fabiana Dadone, ha infatti disposto l'espulsione del senatore pentastellato. "Sono stato espulso dal nulla. C'era una volta il 33 per cento... Ora...", scrive il senatore sulla carta intestata del Senato, in un messaggio scritto a penna e pubblica la foto su Facebook. L'espulsione, immediatamente comunicata all'interessato, viene motivata anche con il voto espresso in difformità dal gruppo parlamentare sulla legge di bilancio.

All'Adnkronos Paragone ribadisce: "Sono stato espulso dal nulla. Quando perdi 2 elettori su 3 ti espelle il nulla. Sono uno dei tanti elettori espulsi dal Movimento di Palazzo".

Fonte video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Giuseppekrede

    02 Gennaio 2020 - 12:11

    Movimento 5 Stelle, altro che Democrazia qui siamo a un "Sistema " AUTORITARIO che espelle chi non e' d'accordo su una mozione o votazione .Questo e dittatura del social comunismo. Questo movimento ha buttato giu' la maschera, L' Italia va verso una dittatura filo Sud America

    Report

    Rispondi

ultime news