Cerca

Il ribelle

Gianluigi Paragone, il dossier che fa tremare Luigi Di Maio: "Cosa succede se provano a cacciarmi dal M5s"

29 Dicembre 2019

3

Il Movimento 5 stelle ora, così com'è, "non serve a nulla". Gianluigi Paragone, in una intervista a Il Giorno, promette battaglia: "Che cosa ci faccio oggi io nel Movimento? Io sono come Spirit, il cavallo selvaggio, e d'altra parte loro mi avevano preso per questo. Io sono oggi quello che loro erano alle origini e che ora non sono più perché il sistema li ha addomesticati...". I pentastellati proveranno a espellerlo e "forse ce la faranno pure, ma poi metterò in evidenza che il collegio dei probiviri è composto da persone che sono incompatibili, come la ministra Dadone che non può essere ministro e probiviro insieme, poi mi appellerò all'espulsione e a quel punto se la prenderanno comoda e io dovrò andare dal ministro della Giustizia Bonafede a dirgli che lui non è in grado di garantire tempi certi di giustizia neanche all'interno del Movimento. E se tutto questo poi non dovesse bastare, allora resterà sempre la giustizia ordinaria. Perché se tutti quelli che non hanno pagato, come, invece, ho fatto io, hanno disatteso la regola della rendicontazione non verranno espulsi, allora vorrà dire che tutto questo è solo una truffa".

Ora il M5s è spaccato in due, uno, quello dell'area progressista "si è accucciato ", l'altro "non sa di preciso dove andare e c'è ancora una terza parte che, come me, è rimasta alle radici di nucleo politico antisistema che a mio giudizio stava meglio con la Lega perché insieme rappresentavano meglio le forze antisistema. E poi su Di Maio, dice Paragone: "La forza di Luigi sta nel fatto che la sua debolezza è comunque più forte della somma delle debolezze di tutti gli altri. È per questo che non c'è alternativa oggi a Luigi anche se lui non controlla più i gruppi e di fatto non sa dove portare il Movimento. E perde progressivamente peso".

Quindi, conclude Paragone, "questo governo può durare un giorno o tre anni, ma resta il fatto che il Movimento ha rinnegato se stesso. E io farò di tutto per metterli davanti a questo tradimento".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • amicocal

    04 Gennaio 2020 - 09:05

    Ha fatto bene Paragone,uno dei pochi in mezzo a questa marmaglia ,solo lì per sfruttare l'onda di cambiamento che tutti percepivano,sostenuta dalle invettive dell'ormai comico,che ha tradito lo spirito del Movimento,in cui avevamo posto tanta fiducia.Un movimento che sì è subito trasformato subito in quella casta che era il principale obbiettivo del suo programma e in cui tutti avevano sperato.

    Report

    Rispondi

  • enrico.accattino

    30 Dicembre 2019 - 09:03

    paragone è solo un cerca poltrona, deve farsi vedere se nò fa vedere quello che è,cioè solo parole,zero in politica per lui sconosciuta

    Report

    Rispondi

  • Carlito58

    29 Dicembre 2019 - 18:23

    magari fosse solo che non serve a nulla caro Paragone ........ il fatto è che purtroppo è fortemente dannoso .. è quello il fatto. Saremmo pure disposti a pagarli lo stesso .... basta che non si muovano.

    Report

    Rispondi

ultime news