Cerca

Sfogo in aula

Open, Matteo Renzi: "Barbarie dei pm". Poi la frecciata di Giuseppe Conte

12 Dicembre 2019

0

Matteo Renzi non ne aveva fatto mistero, in occasione del dibattito sul finanziamento alla politica previsto per oggi in Senato, avrebbe detto la sua anche su Open. La sua Fondazione è infatti finita nel mirino della magistratura che ha rivelato, a suo carico, finanziamenti sospetti. "Massimo rispetto per la magistratura - ha esordito in Aula - ma diritto e giustizia sono una cosa diversa dal giustizialismo peloso dalla connessione con certi strumenti di stampa e di comunicazione. Il Parlamento non permetta che un pm faccia un'azione politica". Poi il leader di Italia Viva riprende le parole usate da Bettino Craxi , durante il suo discorso nel lontano 1992, a ridosso dello scandalo tangentopoli. In quell'occasione il leader del Psi chiamò in causa tutto l'arco costituzionale e disse "che larga parte del finanziamento ai partiti era illecito o irregolare". 

Ma il leader di Italia Viva torna ben presto al presente con un chiaro riferimento a un'altra vicenda che lo vede protagonista: il botta e risposta con Corrado Formigli sull'abitazione del giornalista. "È da Stato etico sostenere che tutto possa essere totalmente privo di limite. Chi dice che la privacy vale solo per qualcuno e non per altri abbia il coraggio di dire che siamo alla barbarie". 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news