Cerca

e diserta la camera

Mes, il pizzino di Luigi Di Maio a Giuseppe Conte: "Firmare? Solo se sicuri al 200 per cento"

11 Dicembre 2019

0

Il ministro degli esteri Luigi Di Maio torna sul Mes e lancia un avvertimento al premier Conte: "Dobbiamo essere sicuri al 200% prima di firmare il trattato". Negli stessi istanti, Giuseppe Conte si trovava in aula a riferire proprio sull'iter del Mes. Di Maio non si è presentato alla Camera, abbandonando il premier al fuoco di fila delle opposizioni. Il leader grillino ha piuttosto preferito parlare di Mes con i giornalisti: "Finché non c'è un quadro chiaro non firmiamo nulla", ha alzato il dito.

Per approfondire leggi anche: Mes, Giuseppe Conte alla Camera: "Basta sospetti sull'Italia", ma l'aula nel giorno decisivo è deserta

Inoltre Di Maio ha espresso forti preoccupazioni riguardo i dettagli previsti dal nuovo trattato sull'unione bancaria e ha assicurato che il governo italiano inserirà una clausola sui tecnicismi. In attesa della prossima discussione sul Mes in sede di Eurogruppo, Di Maio ha annunciato che il parlamento verrà consultato prima della riunione, che dovrebbe avvenire tra fine gennaio e l'inizio di febbraio.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news