Cerca

Agguato FdI

Mes, Giorgia Meloni e il piano in Senato per far uscire allo scoperto i grillini: mercoledì crisi di governo?

9 Dicembre 2019

0

"È vero o non è vero?". Giorgia Meloni, intervistata dalla Stampa, risponde al ministro dell'Economia Roberto Gualtieri che ha accusato lei e Matteo Salvini di "terrorismo" sul Mes. "Io sono sempre stata prudentissima ma mi aspetto che qualcuno risponda alle mie osservazioni senza dire che siamo terroristi e nazionalisti che portano alla guerra - incalza la leader di Fratelli d'Italia -. È vero o non è vero che con la riforma il Mes diventa sempre più un fondo salva-banche, e che le banche oggi più in difficoltà sono quelle tedesche, le più esposte sui derivati? È vero o no che chi accede a fondo potrebbe essere costretto a ristrutturare il suo debito? È vero o no che questa ipotesi potrebbe rendere meno appetibili i titoli di Stato italiani?". La Meloni sarà a Bruxelles per protestare contro il trattato, ma intanto si prepara alla battaglia nel Parlamento italiano.  



Mercoledì in Senato si voterà sulle risoluzioni che dovrebbero dare il via libera al Mes, e una parte dei senatori grillini potrebbero votare contro la proposta della maggioranza: "Noi presentiamo la nostra risoluzione ma propongo ai gruppi di Lega e Fi di presentarne una comune per impegnare il governo a non firmare la riforma del Mes. Confido che molti grillini la votino. Spero che ci sia ancora qualcuno nei 5 Stelle disponibile a non svendere tutto quello che ha detto per anni e si ribelli". Se accadesse, sarebbe la crisi di governo ufficiale, o perlomeno l'anticamera della crisi come lo fu a luglio il voto dei 5 Stelle sulla Tav. A quel punto, il centrodestra sarebbe pronto per andare alle urne e poi salire a Palazzo Chigi.

E si tornerebbe a parlare, dunque, di uscita dall'euro. "Non abbiamo mai proposto l'uscita unilaterale dall'euro ma non penso che per stare in Europa si possa accettare tutto quello che fa male all'Italia Vanno valutati vantaggi e svantaggi. Alcuni Paesi, come la Germania, si sono avvantaggiati, altri, come l'Italia, si sono impoveriti. Sono necessarie compensazioni: sulle infrastrutture, per esempio, con finanziamenti europei".

Nel video di Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev, la Meloni a Di Maio sul Mes alla Camera: "Alzate la testa e riscattatevi"

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news