Cerca

Dietro la "conversione"

Beppe Grillo, il retroscena sulla telefonata a Di Maio. Smentite e conferme: "Lo sanno tutti che è stufo"

6 Dicembre 2019

0

Una telefonata di Beppe Grillo avrebbe ammorbidito le posizioni anti-Pd di Luigi Di Maio, a suon di minacce. Un retroscena di Dagospia, smentito dal Movimento 5 Stelle, sarebbe però confermato da molti grillini. "Lo sanno tutti che Grillo è stufo delle sparate di Di Maio", spiegano fonti pentastellate al Corriere della Sera

Il fondatore e comico avrebbe gentilmente invitato il capo politico a stemperare i toni con l'alleato, perché qui il rischio di crisi di governo è più che concreto, quasi imminente. Dai fedelissimi di Di Maio, però, filtra un'altra versione: più che "conversione", sarebbe meglio parlare di "attendismo". E anzi ci sarebbe una sottile soddisfazione alla Farnesina sul fronte Mes: "Avete visto? Alla fine si è andati sulla strada che avevo indicato io". Chiamatelo Pirro.

Nel video di Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev, 2 settimane fa Grillo "blindava" Di Maio: "È il capo, non rompete i c***".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news