Cerca

Voci e capannelli in Aula

Mes, il giorno dopo è "trasbordo". "Già 4 senatori M5s passano alla Lega, poi gli altri". Una slavina politica

4 Dicembre 2019

1

Dopo lo scontro dentro e fuori dal Parlamento, si segnalano "riavvicinamenti" tra Lega e grillini nell'aula di Palazzo Madama e a Montecitorio Il Corriere della Sera ha notato come già nel giorno del discorso di Giuseppe Conte sul Mes alla Camera, "lo sguardo di Luigi Di Maio spesso finisce per dirigersi verso il leghista Garavaglia, che fu viceministro dell'Economia". Si parla addirittura di "occhiate d'intesa, forse di nostalgia". In più, il giorno dopo è quello dei capannelli: "Gruppuscoli di 5 Stelle dispersi confabulano con deputati leghisti, nella parte degli adescatori". E il più attivo sarebbe stato Giancarlo Giorgetti, l'uomo che Matteo Salvini ha definito "il più arrabbiato" sul Mes. "Ha ragione Di Maio, per una volta che è coerente, perché gli date contro?", ironizza il numero due della Lega, quasi sancendo una tregua. Poi la scudisciata sui 5 Stelle: "Ma no, sono quattro, tre, due, una".

Un gioco di parole che secondo il Corsera nasconde il piano politico di erosione messo in atto dal Carroccio: "fonti leghiste assicurano che già quattro senatori hanno accettato il trasbordo nella Lega e altri starebbero per cedere". Voci che fanno il paio con chi, nel Movimento, parla insistentemente di scissione.

Nel video di Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev, Salvini: "Giorgetti il più arrabbiato sul Mes"

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Fiofia

    05 Dicembre 2019 - 11:58

    mI DISPIACE VERAMENTE TANTO PER I 5 STELLE : ERANO L'UNICA SPERANZA PER QUESTO PAESE DI VERO CAMBIAMENTO IN NOME DELLA CORRETTEZZA E DELLA TRASPARENZA. I VOSTRI ELETTORI, CHE VI VOTERANNO SEMPRE, VI CHIEDONO DI NON FARVI FUORVIARE DAI PARTITI DELLA CORRUZIONE.

    Report

    Rispondi

ultime news