Cerca

Governisti vs sfascisti

Luigi Di Maio, rivolta M5s sotto i suoi occhi: i ministri grillini che applaudono Conte mentre lui è immobile

3 Dicembre 2019

1

Una rivolta grillina sotto gli occhi di Luigi Di Maio e delle telecamere di Montecitorio. Giuseppe Conte ha appena finito il suo intervento alla Camera sul Mes, una dura accusa a Matteo Salvini all'insegna del "tutti i ministri sapevano". Una frase, questa, che fa saltare sulla sedia il capo dei 5 Stelle.



Seduto alla sinistra del premier, non applaude e resta immobile. Sotto di lui, gli altri ministri del Movimento Alfonso Bonafede e Federico D'Incà si congratulano invece con Conte. Una provocazione, per Di Maio, anzi "un atto ostile", come riporta il Giornale. Il dubbio, a questo punto, è lecito: D'Incà e Bonafede hanno applaudito Conte perché hanno sottovalutato il riferimento del premier (sapeva Salvini, ma sapeva anche Di Maio) oppure hanno deliberatamente marcato la loro distanza dal loro leader passato negli ultimi giorni dal lato governista a quello "sfascista" del Movimento?

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • selliotu

    03 Dicembre 2019 - 11:00

    SONO 4 SCAPPATI DAL COTOLENGO, NON SONO CAPACI DI INTENDERE E VOLERE, E DA NOI SONO MINISTRI CHE PERCEPISCONO 18.000€ AL MESE, MENTRE IL POPOLO MUORE DI FAME.

    Report

    Rispondi

ultime news