Cerca

Seduta sospesa

Giuseppe Conte umiliato dai leghisti: manichino di Pinocchio in aula, Casellati se ne va. Premier sconcertato

2 Dicembre 2019

0

"È lui, è lui!". I senatori della Lega indicano Giuseppe Conte e mostrano in aula a Palazzo Madama un manichino di Pinocchio. Per essere ancora più espliciti, si fanno passare di mano in mano il cartello "Conte Pinocchio". È l'umiliazione definitiva per il premier, arrivato in Senato per le sue comunicazioni sul Mes dopo aver affrontato la stessa prova a Montecitorio, con i deputati.



Il presidente del Senato Elisabetta Casellati prima fa sequestrare il cartello ai commessi, poi si accorge della marionetta e la indica: "C'è un pinocchio". E lì il gesto di scherno estremo dei salviniani, che le indicano appunto Conte. La Casellati a questo punto sospende la seduta e lascia lo scranno, il premier disorientato si gira e non vede più la presidente al suo posto. Finale: Salvini e i leghisti sorridono, missione compiuta.
 
Video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news