Cerca

ore contate

Matteo Salvini, viaggio a Medjugorje e porte aperte al M5s: verso la crisi di governo, piano in due punti

25 Novembre 2019

1

Il giorno della Liberazione per Matteo Salvini si avvicina sempre più e coincide proprio con il fatidico 26 gennaio. Data in cui la leghista Lucia Borgonzoni potrebbe prendere le redini della non più scarlatta Emilia-Romagna. Ipotesi per il leader del Carroccio non così remota visto e considerato che "il nuovo patto M5S e Pd sponsorizzato da Beppe Grillo è l'ultimo tradimento del popolo grillino. Quello che voleva il cambiamento ed ora si ritrova stretto in un abbraccio mortale con il simbolo dei poteri forti, il Pd - rimarca -. Il Movimento mi pare sulla via dell'esaurimento. Queste scelte sono contro la sua storia" ribadisce alle colonne del Corriere della Sera. Proprio per questo Salvini non esclude l'arrivo nella Lega dei pentastellati insoddisfatti: "Le nostre porte sono aperte ma ne parlerò solo a cose fatte". Nel frattempo, fioccano retroscena di stampa secondo cui diversi pentastellati sarebbero pronti ad approdare al Carroccio al Senato, minando così il già fragile futuro del governo.

Ma l'ex ministro dell'Interno non scende solo nelle piazze. Lui incontra cardinali, parroci e chi più ne ha più ne metta: "Mai nella vita avrei pensato che proprio io, divorziato e peccatore, sarei diventato un punto di riferimento per i cattolici. Ma io credo e non me ne vergogno. Presto andrò a Medjugorje". L'annuncio arriva a ridosso dell'incontro con Camillo Ruini, il cardinale che ha invitato tutta la Chiesa "ad aprire un dialogo con Salvini". Insomma, uno spiraglio mai visto prima.

Video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Marcer

    25 Novembre 2019 - 13:55

    Perchè chi è divorziato non può essere un ottimo cristiano Matteo? Ci sono migliaia e migliai di pseudo-cristinai che vanno tutte le domeniche a messa e nel privato sono egoisti, opportunisti, falsi, ipocriti, ecc. Ognuno deve rispondere sulla Terra alla propria coscienza. Quando andremo di là sarà il Padre a giudicarci, e non saranno ammesse bugie.

    Report

    Rispondi

ultime news