Cerca

Niet

Nicola Zingaretti chiude a Virginia Raggi: "Non la sosteniamo, Roma in declino"

14 Ottobre 2019

2

Pronto a tutto, Nicola Zingaretti, il segretario del Pd che continua ad invocare un'alleanza strutturale col M5s in chiave anti-Salvini. Pronto a ricevere sonori schiaffoni da Luigi Di Maio, che ha replicato spiegando come la questione, ad ora, non sia all'ordine del giorno. Pronto a tutto ma non a Virginia Raggi. Lo dice chiaro e tondo, interpellato a margine della firma del protocollo che, a Roma, ha affidato la Torre medievale di Palidoro all'arma dei Carabinieri. Se la Raggi decidesse di ricandidarsi, potrebbe esserci una convergenza?, chiedono al segretario. "Questa vicenda di Roma è totalmente inventata. Il Pd è all'opposizione di questa amministrazione. Inoltre alle comunali c'è il doppio turno, ed è normale che in una dura battaglia di opposizione che c'è stata e che c'è pensare anche all'alternativa, per evitare che dopo la Raggi arrivi un nuovo sindaco che continui il declino di Roma. Il Pd è impegnato a costruire l'alternativa e per ridare a questa città una squadra efficiente". Chiarissimo, il pensiero di Zingaretti: Virginia Raggi? Mai.

Video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • uomo-qualunque

    14 Ottobre 2019 - 21:34

    La ragione e' ovvia. Il PD e' forte Roma, dovuto alle varie municipalizzate, vero fondo clientelare (ATAC, ACEA) li piazzano gente sempre. Questo spiega perche alle Europee il PD vinse solo in Lazio. Appoggiare la Raggi poi e' suicida. Il centrodestra la fara' a pezzi come candidata. Ma i grillini si sa, pur di tenere poltrona anche l'impresentabile e' presentato.

    Report

    Rispondi

  • Halkidiki

    14 Ottobre 2019 - 17:45

    A che serve un governatore di una regione? vedisi ZIngaretti?Cosa ha fatto di concreto per ROMA?

    Report

    Rispondi

ultime news