Cerca

Ambiente e politica

Non solo Greta: la costituzione “verde” di Carissimi, candidato della Lega in Umbria

14 Ottobre 2019

0

Che la Lega abbia come colore di riferimento il verde è cosa assodata, ma che addirittura proponga una “Costituzione verde” non era mai ancora accaduto. 

Ovvero, ad avanzare la proposta non è il partito in sé ma un suo candidato alle Regionali dell’Umbria (27/10) l’avvocato ambientalista Daniele Carissimi.

 

La Costituzione "Nella nostra stupenda Costituzione l'ambiente non è citato negli articoli fondamentali, perché allora, con umiltà certo, non proviamo noi a dare qualche linea guida generale?” propone Carissimi al pubblico, indicando un tabellone alle sue spalle con 4 articoli: 1 diritto ad un ambiente salubre, 2 tutela del patrimonio naturale, 3 azione amministrativa, 4 iniziativa economica. 

Il primo è un articolo “fondamentale”:  “Tutti gli individui nascono con il diritto inviolabile ad un ambiente salutare (…)”. Mentre il secondo conferisce al patrimonio naturale un valore strategico: “è un bene della vita e un valore primario assoluto sotto il profilo estetico, culturale, sociale (…)”. 

Il terzo e il quarto declinano la questione ambientale da un punto di vista economico-amministrativo. “L’azione amministrativa pubblica concorre alle finalità ambientali ispirandosi ai principi di precauzione e azione preventiva, proporzionalità, sostenibilità, trasparenza e partecipazione dei cittadini. Oltre alla responsabilizzazione di coloro che cagionano inquinamenti e deterioramenti significativi all’ambiente.” (3)

“L’azione economica non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo da recare danno all’ambiente o al diritto pieno degli individui di vivere in un ambiente salubre (…)”. (4)

Una sorta di “Magna Charta” che racchiuda quei progetti, proposte, esperienze e normative già esistenti così da essere riferimento, fondante, di un rapporto rispettoso fra cittadino e ambiente che lo circonda. 

Ambientalista o ecologista? Una domanda che non si può mancare di porre a Carissimi, specie a pochi giorni dal #ClimateStrike che ha interessato diverse città italiane e del resto del mondo, sull’onda dello speech di Greta Thurnberg alle Nazioni Unite. 

Il candidato precisa che “ecologismo è un termine che appartiene ad un certo passato o, comunque, collegabile ad una precisa area politica. L’ambiente però non ha colore, è della destra come della sinistra, ed ha altresì bisogno di iniziative concrete affinché sia seriamente tutelato. Ritengo prima di tutto di essere una persona attenta alle problematiche ambientali perché, analizzandole, cerco una soluzione che sia concreta”. 

Una stoccata, però, va anche a chi ricorre all’ecologia quale strumento di coinvolgimento politico. “Una manifestazione con cartelli e striscioni è lodevole, ma poi? Qual è il seguito?”

Presentandosi a Terni quale aspirante consigliere alla Regione Umbria, il riferimento ambientale più attinente altro non può essere che all’inceneritore, sovente nell’occhio del mirino di movimenti ambientalisti e di partiti che fanno della salute pubblica loro cavallo di battaglia. 

“L’analisi delle emissioni dell’inceneritore da parte dell’Agenzia Regionale Protezione Ambientale (ARPA) è quotidiana; diverso il caso di altre fonti di monossido quali i camini e gli impianti di riscaldamento privati. Considerato che l’ARPA monitora il territorio con un organico ridotto all’osso, non siamo in grado di avere un quadro completo di tutte le emissioni sul territorio regionale”. 

 

Al di là di un incarico di consulente giuridico del Sottosegretario all’Ambiente nel Governo Conte 1, l’attività di Carissimi non si è mai intrecciata a quella politica, ambiente nel quale è “sceso” ufficialmente a metà settembre, sostenendo la coalizione che fa capo a Donatella Tesei. 

L’idea di una Costituzione verde è oggi curiosa e un domani, chissà, potrebbe essere rivoluzionaria. Valutazioni che troveranno concretezza solo dopo il “D-Day” del 27 ottobre 2019. 

di Giulio Bucchi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news