Cerca

Parla il presidente

Sergio Mattarella, il monito sui migranti: "Gestione comune del fenomeno o l'Europa sarà travolta"

11 Ottobre 2019

0

Senza una gestione comune dell'immigrazione l'intera Europa sarà travolta. Sergio Mattarella interviene al vertice di Arraiolos e chiede di porre "attenzione ai valori fondanti dell'Ue": "Dobbiamo usare politiche di gestione comune, sicuramente sostenibile ma senza tirarsi fuori dal problema. Senza una gestione comune l'Europa sarebbe travolta dal fenomeno". Il presidente della Repubblica ha quindi ricordato i numeri forniti dal presidente ungherese, ha concordato sulla necessità di una accoglienza sostenibile, ma ha anche chiesto con forza che "il fenomeno migratorio sia affrontato per essere governato" "altrimenti travolgerà qualunque equilibrio del continente".

Leggi anche: "Perché eppure il Pd lo vuole". Ius Culturae, Gar Lerner svela la farsa della sinistra

Secondo Mattarella posto che "è un dovere morale salvare vite umane, stroncando il traffico di esseri umani" occorre "una gestione comune che trovi un punto di incontro comunitario". Il capo dello Stato ha indicato i punti che ritiene cruciali per la gestione collettiva dei flussi: "Il sostegno dei Paesi di origine e transito con il fondo fiduciario per l'Africa, l'attribuzione alla Ue del tema dei rimpatri, una ripartizione degli arrivi, la creazione di canali legali di accesso per gestire in modo sostenibile il fenomeno scoraggiando i trafficanti di esser umani". "Senza una assunzione complessiva della gestione di queste politiche nessuno potrà risolvere il problema ma tutti ne avremo conseguenze negative", conclude.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news