Cerca

Nel mirino

Matteo Salvini attacca Giuseppe Conte sugli 007: "Avvocato in fuga, presto ti dovrai fermare"

7 Ottobre 2019

3

Russiagate e scandalo servizi segreti. Due bombe sul governo e, in particolare, su Giuseppe Conte. Un premier sempre più in difficoltà, sul quale pende anche l'interrogazione parlamentare avanzata dalla Lega, prima firmataria Lucia Borgonzoni. E Matteo Salvini non perde occasione per picchiare durissimo contro il presunto avvocato del popolo. L'ultima occasione il leader del Carroccio la coglie con una diretta Facebook, dove azzanna: "Capisco l'imbarazzo di Di Maio, Zingaretti, Renzi. Renzi che fa il fenomeno e attacca tutti. Su una cosa sono d'accordo - rimarca il segretario del Carroccio -, c'è un presidente del Consiglio in fuga, un signor Conte in fuga, un avvocato in fuga, da mesi, da troppo tempo. In fuga dalle domande che il Parlamento e il Paese gli rivolge sulla sua gestione dei servizi segreti, sui presunti conflitti d'interesse, sui suoi rapporti personali, sulle sue parcelle, sui suoi concorsi. Un premier dovrebbe essere il più specchiato e trasparente del mondo. È in fuga, lo è da tempo, prima o poi si fermerà - sottolinea -: qualcuno gli chiederà conto di quello che ha detto e quello che non ha detto, di quello che ha fatto e non ha fatto", conclude Matteo Salvini.

Video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Happy1937

    07 Ottobre 2019 - 13:01

    Dopo la questione degli 007 e’ tutto chiaro sull’endorsement di Donald a “Ciuseppi”!

    Report

    Rispondi

  • Carlito58

    07 Ottobre 2019 - 13:01

    dubito fortemente che succederà ...... in questo paese dove i furbi vengono sempre premiati !! .... ce ne sono stati a valanghe prima di lui e saltellanoo belli giulivi ....

    Report

    Rispondi

  • Arminius

    07 Ottobre 2019 - 13:01

    Scusate il fuori tema... Oggi, 7 ottobre, voglio festeggiare la ricorrenza della Battaglia di Lepanto, quando i papi come Pio V e i condottieri come Marcantonio Bragadin coalizzati in una Lega Santa con la loro schiacciante vittoria sulla flotta musulmana dell'Impero ottomano avevano dimostrato di avere quegli "attributi" che oggi purtroppo non ci sono più. Prosit! A quegli eroi!

    Report

    Rispondi

ultime news