Cerca

Sindrome di Stoccolma

Pierluigi Bersani, la profezia storta: "Perché ora la sinistra può crescere"

9 Settembre 2019

0

"Questa situazione può far crescere il centrosinistra". Pierluigi Bersani, fuori da Montecitorio, benedice la nascita del governo di M5s e Pd che realizza di fatto il suo sogno. Nel 2013 si scontrò con gli insulti del duo Crimi-Lombardi, sconosciuti (all'epoca) portavoce grillini che durante le consultazioni decretarono di fatto la fine della carriera da leader dell'uomo di Bettola. Oggi, da grande sponsor dell'inciucio, l'ex segretario dem può brindare ai suoi aguzzini politici, vittima evidente di una sorta di sindrome di Stoccolma. E considerando la "lungimiranza" politica di ogni posizione dello smacchiatore di giaguari, la "crescita" profetizzata da Bersani potrebbe rivelarsi una buona notizia, sì, ma solo per Matteo Salvini: giallorossi, "operazione 10%" iniziata?

Il "centro-sinistra non esiste - prosegue l'esponente di LeU -, il bipolarismo oggi è necessario". Il governo Conte-bis, prosegue, può avere vita lunga perché "nessuno si prenderà la responsabilità di far saltare l'esecutivo", tanto meno Matteo Renzi. E di fronte alle proteste in piazza di Lega e Fratelli d'Italia, Bersani allarga le braccia: "Il governo gialloverde non è saltato per colpa mia".

Video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news