Cerca

Scenario inquietante

Paolo Becchi e "il suicidio di massa" del M5s: Rousseau, l'unico modo per fregare il "traditore Grillo"

3 Settembre 2019

2

Un "suicidio politico di massa". Paolo Becchi, in un video rilanciato dal sito Byoblu creato dal grillino "critico" Claudio Messora, condanna senza mezzi termini l'inciucio tra Pd e M5s e la campagna per il sì nella votazione online sulla piattaforma Rousseau.

"Beppe Grillo è un rinnegato e come tale passerà alla storia", per il "tradimento che ha distrutto il Movimento" e che ha provocato "la seconda morte" di Gianroberto Casaleggio, sottolinea il filosofo sovranista, un tempo molto vicino alle posizioni del Movimento. Siamo di fronte a un bivio drammatico, conclude il professore nel suo accorato appello per votare "no": "Da una parte il suicidio collettivo, dall'altra la nascita del Movimento con il ritorno alle elezioni".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Giuseppekrede

    03 Settembre 2019 - 15:03

    Grillo,E' impazzito. Come Nerone incendia Roma lui incendia i 5stelle. Costoro alleandosi con i.socialcomunisti faranno la stessa fine, alle prossime elezioni gli Italiani gli presentetanno il conto salatissimo.

    Report

    Rispondi

  • Stefor

    03 Settembre 2019 - 14:02

    più che un suicidio sembre un' eutanasia di massa, chiedeono di essere aiutati a chi prenderà il loro posto

    Report

    Rispondi

ultime news