Cerca

Attacco

Silvio Berlusconi, la fucilata di Gian Luca Brambilla: "Perché Matteo Salvini di lui non ne vuole più sapere"

23 Luglio 2019

4

Tutta la (presunta) verità su Matteo Salvini, ad Agorà Estate, la svela l'imprenditore Gian Luca Brambilla, considerato vicino alla Lega. Brambilla parla dei rapporti tra il ministro dell'Interno e Silvio Berlusconi, e non usa giri di parole: "Salvini di andare con Berlusconi non ne vuole più sapere, Berlusconi non lo vuole più. Per lui il male minore è Luigi Di Maio azzoppato, a cui farà mandare giù un sacco di rospi, sennò va a casa anche Di Maio, che non tornare a rifare un centrodestra con Berlusconi - rimarca -. L'opa su Forza Italia non è andata bene: Giovanni Toti non ha funzionato. Il vecchio leone anche se vecchio e acciaccato non molla di un centimetro. È andato in Europa pur di fare un dispetto a Salvini", conclude Brambilla. Vuoi vedere che ci ha beccato su tutto o quasi?

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • brunom

    26 Luglio 2019 - 01:32

    Berlusconi pensava con il 6% di voti di FI condizionare la Lega in un governo di CDX.

    Report

    Rispondi

  • frank44fausto

    23 Luglio 2019 - 18:04

    Berlusconi ha tirato troppo la corda in passato. Troppe volte p stato con chi non avrebbe dovuto allearsi, mentre Lega i FdI erano all’opposizione. Queste cose non si possono tollerare ed il calo di voti è dovuto a questo

    Report

    Rispondi

  • gigi0000

    23 Luglio 2019 - 15:16

    La paura fa 90. Salvini sarebbe eternamente secondo, poiché la supremazia del grande vecchio lo sovrasterebbe sempre.

    Report

    Rispondi

    • Anna 17'

      23 Luglio 2019 - 21:16

      L'eventuale supremazia ritengo sia una sua grande fantasia o desiderio. I fatti sono leggermente diversi, oggi la supremazia del vecchio vale circa il 6% e quel che lei chiama secondo sfiora il 38%. Veda lei, se ha difficoltà a vedere, si rivolga a Viganò.

      Report

      Rispondi

ultime news