Cerca

Top

Matteo Salvini, agguato da dietro e la battuta che fa impazzire i politicamente corretti: "Io sono..."

11 Luglio 2019

0

Siparietto al termine del vertice che si è tenuto martedì 10 luglio a Palazzo Chigi sull'immigrazione. Ad uscire è Matteo Salvini, in una giornata convulsa con le notizie al sapor di fango e rubli che arrivano dagli Stati Uniti. Ma il ministro dell'Interno si palesa sorridente, pronto a scherzare. Ovviamente viene accolto da una selva di giornalisti, microfoni e telecamere. E subito scherza: "Eh... lo sapevo che mi mettevate i microfoni in un occhio". Poi qualcuno lo tocca da dietro, e Salvini sussulta: "Chi è che mi tocca le spalle? Sono alla vecchia maniera io... ouh?", conclude sornione il vicepremier.

Leggi anche: Matteo Salvini, un sms di fuoco a Luigi Di Maio

Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news