Cerca

Sinistra

Sea Watch, Pietro Bartolo del Pse contro Strasburgo e Salvini: "Non può fare quella roba"

25 Giugno 2019

1

Anche la sinistra europea, nonostante il "no" da Strasburgo al ricorso della Sea Watch, si schiera al fianco della ong e chiede a gran voce lo sbarco dei migranti fermi da giorni al largo di Lampedusa. Sbarco in barba a quanto previsto dalle leggi italiane. A parlare è Pietro Bartolo, europarlamentare del Pse, nonché medico responsabile delle prime visite ai migranti che sbarcano a Lampedusa: "La situazione della Sea Watch è drammatica. Dopo 13 giorni abbiamo ancora delle persone a bordo che fanno avanti indietro senza avere la possibilità di mettere un piede a terra - afferma intervistato al Parlamento europeo -. Pensiamo che queste persone scappano da una guerra in Libia, si sono messi su una barca per arrivare in Europa e nessuno li fa scendere: non è possibile. Ne hanno fatti scendere dieci perché stavano male, ma ora anche loro stanno male. Sono persone che dal punto di vista psicologico sono distrutte, c'è anche un ragazzino di 12 anni. Non è possibile che anche il nostro vicepremier dica che non scenderanno anche a Natale. Devono scendere", conclude Bartolo con un attacco a Matteo Salvini.

Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • redonodilon

    26 Giugno 2019 - 14:02

    Ma in Europo c'è solo l'Italia che deve accollarsi i profughi o migranti che siano, i benpensanti hanno mai guardato cosa succede in Australia

    Report

    Rispondi

ultime news