Cerca

Effetti devastanti

Alessandro Di Battista umiliato da Carelli: "Se diventa il capo il M5s perde l'altra metà dei voti"

24 Giugno 2019

2

Metà del Movimento 5 Stelle, sotto sotto, sta con Alessandro Di Battista e spera nella staffetta con Luigi Di Maio. In quella metà però non c'è Emilio Carelli, ex direttore di Sky Tg24 e deputato grillino dal marzo 2018. "Sono sorpreso dalla escalation delle sue presenze pubbliche e, detto fuori dai denti, se Dibba dovesse diventare il capo politico perderemmo l'altra metà dei voti. Tanti mi dicono che non lo voterebbero...", confida Carelli al Corriere della Sera.



Parole pesanti per commentare la vera ambizione segreta del pasionario Di Battista: "Se vuole fare il frontman? In questo momento magari no, ma in prospettiva non esclude di essere lui il capo". Contro il suo disegno, sussurrano i più maligni tra i grillini, giocherebbe però l'isolamento politico nei palazzi romani: Ale "non ha ancora trovato un solo parlamentare disposto ad affidarsi a lui". E così, piazza o meno, è molto dura.

Video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giacomolovecch1

    24 Giugno 2019 - 19:07

    Di Battista ....è stato contagiato da Renzi......dal delirio dell'onnipotenza !

    Report

    Rispondi

  • marco53

    24 Giugno 2019 - 16:04

    Già, metà! Quella comunista, sua e di Fico...e l'altra? Se sono al 15% , diviso 2 quanto fa? Ah ah ah!!!! Forza Salvini, il Dibba e soci stanno lavorando per te...e per il PD.

    Report

    Rispondi

ultime news