Cerca

Lo scontro infinito

Otto e Mezzo, Matteo Salvini attacca ancora Lilli Gruber: "Vi basta guardare questi due minuti"

14 Maggio 2019

0

Ancora schermaglie tra Matteo Salvini e Lilli Gruber, con il ministro dell'Interno tornato alla carica dopo la tesissima puntata di Otto e mezzo dello scorso 8 maggio. Il leader della Lega su Twitter ha rilanciato uno spezzone dello scontro in studio a La7, aggiungendo un commento provocatorio per la giornalista: "Un paio di minuti 'frizzanti' per voi con Lilli Gruber e vi verrà voglia di votare Lega!".

La clip condivisa dal ministro leghista parte con il primo tentativo di riappacificazione tra i due, dopo che Salvini aveva ironizzato sull'invito della Gruber in trasmissione: "Simpatia portami via". Arrivato in studio, la Gruber aveva quindi chiesto a Salvini se gli facesse piacere essere seduto davanti a lei: "Io le voglio bene - ha risposto Salvini sorridendo - Io le voglio un sacco di bene... E ritengo che questa trasmissione sia assolutamente equilibrata". La Gruber a quel punto non ha potuto trattenere la risata.

Nel video (Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev) la battuta di Salvini che ha innescato lo scontro prima della puntata di Otto e Mezzo

Altro momento di grande tensione è arrivato poi quando Salvini ha ricordato alla Gruber la sua esperienza da europarlamentare dell'Ulivo: "Ci è stata anche lei negli anni '90 con la sinistra. Si ricorderà come funziona il Parlamento europeo che purtroppo ha pochi poteri. Spesso arrivano direttive fatte dai commissari che non c'è neanche il tempo di guardare e ci arrivano sulla testa a Roma".

Poco dopo Salvini è partito all'assalto contro il giornalista dell'Huffington post Alessandro De Angelis che gli ha fatto alcune domande sull'editore di Casapound, Francesco Polacchi, che ha pubblicato un libro-intervista proprio sul ministro leghista: "Fino a che voi fate battaglia alla Lega parlando di fascismo, nazismo e razzismo, noi governiamo per trent'anni. Se voi fate battaglia parlando di passato e non di futuro, noi governiamo per trent'anni". 

E poi il finale in crescendo, con Salvini che dopo lunghi minuti di assedio, decide di vuotare il sacco: "Siete in campagna elettorale - dice ai due giornalisti - Ed è chiaro che questa trasmissione è leggermente sbilanciata a sinistra, ma lo dico col sorriso eh". Un commento che, ancora una volta, riesce a far saltare i nervi alla conduttrice.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news