Cerca

Grillismi

Luigi Di Maio provoca ancora Matteo Salvini: "Inciucio M5s col Pd? Mi viene da ridere"

14 Maggio 2019

0

La risposta, indiretta, è durissima. Lo scontro è sempre quello tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio. Alla vigilia, il leader della Lega aveva affermato: "Noto troppi accoppiamenti tra Pd e M5s". Un riferimento agli ammiccamenti tra pentastellati e la forza di Nicola Zingaretti. A stretto giro, Di Maio aveva replicato riferendosi così a Salvini: "Non lo riconosco più, si è tolto la felpa e difende la casta". E il giorno successivo, il capetto politico pentastellato torna sulla vicenda. Lo fa nel corso di una conferenza stampa al Senato, in cui dice: "Sul Pd sto ricevendo in queste ore accuse circa una possibile alleanza. A me fa ridere: sono quello che ha attaccato di più il Pd nelle ultime settimane e negli ultimi mesi". Parole chiarissime, rivolte in modo altrettanto palese al teorico alleato di governo "Il Pd è un partito ancor più subdolo - riprende Giggino -: ha cambiato volto ma fa pratiche ancor peggiori del Pd precedente. Assistere a un'alleanza alla luce del sole tra Micciché e il Pd in Sicilia, tra Forza Italia e il Pd che governano Gela da ieri insieme, significa essere venuti allo scoperto. E non ci meraviglia: hanno gli stessi atteggiamenti e le stesse pratiche", ha concluso nella sua intemerata.

Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news