Cerca

Il caso

La farsa di Luigi De Magistris, consigliere immigrato con interprete perché non parla italiano

7 Agosto 2018

8

Si chiama Viraj Prasanna Mihindukulasuriya ed è stato eletto lo scorso 24 luglio dagli immigrati che vivono a Napoli. Cingalese, è il nuovo delegato degli extracomunitari nel Consiglio comunale e non parla italiano. Per questo è molto contestato in Comune ma il sindaco Luigi De Magistris, riporta il Tempo, non gli ha revocato il mandato. Gli ha assegnato un interprete. 

Già. Il 22 maggio Giggino con proprio decreto ha indetto l'elezione di un extracomunitario come "consigliere aggiunto" per la partecipazione alle sedute, ai sensi dell' articolo 36 dello statuto comunale. La beffa è che in un primo momento è stato lo stesso delegato appena eletto a denunciare l'atteggiamento poco "democratico" del Comune.

Tant'è, non sono mancate le polemiche. Già alcune settimane fa la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni ha spiegato: "Meraviglie del multiculturalismo. Il primo consigliere extracomunitario al Comune di Napoli non parla italiano. Un ottimo requisito per partecipare alle riunioni del consiglio comunale. Vabbè".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tigredellamagnesia

    08 Agosto 2018 - 13:01

    Ma è una cosa geniale ! In un attimo ha creato ben 2 posti di lavoro, quello del rappresentante degli immigrati e quello del suo interprete. Se poi l' interprete traducesse dall' inglese al mandarino e se ne assumesse un secondo per tradurre dal mandarino all' italiano si avrebbe anche un terzo posto .

    Report

    Rispondi

  • Rener53

    07 Agosto 2018 - 16:04

    questo sindaco e' proprio un povero sottosviluppato! Invece di pensare ai suoi ...ai miei compaesani pensa a tutt'altro! Che schifo di paese e' diventata l'Italia! Siamo proprio allo sbando ed in mano a gentaglia senza ne arte ne parte, che hanno dalla loro queste ridicole leggi che garantiscono solo l'anarchia piu' totale

    Report

    Rispondi

  • eden

    07 Agosto 2018 - 15:03

    Negli usa per essere cittadino devi conoscere la lingua la storia e la costituzione, in Italia entri in politica senza conoscere l’italiano è la costituzione quindi non puoi sapere quali sono i diritti e i doveri. Penso che l’Italia sia l’unico paese al mondo dove si permettano cose simili, questo è un paese incivile dove regna il caos e si calpesta la dignità degli italiani.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

ultime news