Cerca

Consiglio a Bruxelles

Pietro Senaldi, #90secondi: "L'Unione europea, il terrore dei sovranisti e 8 mesi per cambiare"

2 Settembre 2018

0

Tutti, dai vertici dell'Unione europea al Pd, fino ai giornali italiani più istituzionali, parlano delle elezioni europee del maggio 2019 come dello scontro tra i buoni, cioè gli europeisti, e i cattivi, cioè i "barbari sovranisti". Da Salvini a Orban, tutti tratteggiati come dei neo-fascisti o peggio, neo-nazisti. Nessuno però ricorda che abbiamo 8 mesi davanti a noi, e che i dirigenti dell'Ue volessero evitare di finire spazzati via potrebbero fare qualcosa di utile per convincere gli elettori a votare per gli europeisti. Per esempio dare una mano l'Italia sui migranti, o permettere ai paesi di investire in deroga ai vincoli di Maastricht. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news