Cerca

Manovra Monti

Alla fine della fase uno il quadro resta buio

23 Dicembre 2011

0
Il videocommento del vicedirettore di Libero, Pietro Senaldi. Il governo Monti ha chiuso la sua fase uno. Che ci lascia? Una manovra all'85% fatta di tasse e uno spread che flirta con i 510 punti base, praticamente uguale a quello che ha costretto Silvio Berlusconi a farsi da parte. Il punto è che nella manovra di liberalizzazioni non se ne sono viste, mentre sulla riforma del lavoro ha subito fatto retromarcia. Il pacchetto di misure, inoltre, è recessivo e chiamerà altre tasse poiché il Pil è destinato ad abbattersi. Il quadro non è affatto dei più rosei. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news