Cerca

da Wuhan

Coronavirus, è atterrato l'aereo militare con Niccolò: il ragazzo blindato nella super barella

15 Febbraio 2020

1

Niccolò è tornato in Italia. E' appena atterrato all'aeroporto militare di Pratica di Mare l'aereo KC 767A dell'Aeronautica militare con a bordo il diciassettenne friulano che per ben due volte non ha potuto fare rientro con gli altri nostri connazionali, rimpatriati nelle scorse settimane, a causa della febbre.  

Nonostante le analisi avessero escluso un contagio da coronavirus, a causa dei protocolli che prevedono lo stop alla partenza in caso di sintomi come la febbre, al giovane era stato impedito di imbarcarsi con gli altri italiani rimpatriati con due voli militari nelle scorse settimane. Per questo motivo, con l’obiettivo di evitare ulteriori stop alla partenza, stavolta Niccolò è stato organizzato un volo speciale in bio-contenimento ossia su una speciale barella isolata che, dopo lo sbarco, è stata caricata su un’ambulanza per trasferire il giovane all’ospedale Spallanzani per gli accertamenti e l’isolamento. 

A quanto si apprende, a differenza dei due precedenti rimpatri dei nostri connazionali, non sono previsti ulteriori screening in aeroporto per il 17enne.

Fonte video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Italia_Libera

    15 Febbraio 2020 - 19:46

    Il costo di questo intervento e' di 400mila euro! Chi paga? Poi per andare a prendere un solo individuo...strano?

    Report

    Rispondi

ultime news