Cerca

sinistri

Matteo Salvini, i contestatori cantano "Scemo, scemo" e lui: "Mia figlia di 7 anni fa discorsi più articolati"

22 Gennaio 2020

2

Dove c'è Matteo Salvini, ci sono i contestatori. Anche in occasione del comizio della Lega a Serra San Bruno, in provincia di Vibo Valentia, i soliti provocatori non hanno evitato la polemica. Mentre il leader è intento a parlare per la campagna elettorale in vista delle regionali, dalla folla si sente in coro "Scemo, scemo, scemo". I soliti sovversivi che, immediatamente, l'ex ministro rimette al loro posto: "Mia figlia di 7 anni fa discorsi più articolati di voi" replica tra gli applausi dei numerosi sostenitori. 

Già il giorno prima il leader leghista ha dovuto subire gli insulti della sinistra che lo ha accolta in piazza, a Ozzano (Bologna), con queste educate frasi: "Ma chi c*** sei? Vai a cag***. Ciao caro", sventola il dito medio uno, mentre un altro signore: "Vuoi riprendere sto ca***". Insomma, i buonisti non si smentiscono mai. 


Fonte video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pttfabrizio@gmail.com

    pttfabrizio

    22 Gennaio 2020 - 17:24

    sono sempre i soliti drogati del pd, che finanziano con i soldi pubblici, i nostri soldi, sanno che se va su salvini a loro non resta che piangere, sarà il loro prete prima della tomba dei centri sociali.

    Report

    Rispondi

  • marcadabollo

    22 Gennaio 2020 - 16:21

    gente che non paga tasse dei centro sociali ai quali se l' avessero ci sarebbero da togliere reddito di cittadinanza e pensione

    Report

    Rispondi

ultime news