Cerca

l'interrogatorio

Pietro Genovese sulla morte di Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli: "Sono sconvolto e distrutto"

2 Gennaio 2020

2

"Pietro Genovese ha esternato tutto il suo dolore". Queste le dichiarazione riportate dagli avvocati Franco Coppi e Gianluca Tognozzi, legali del 20enne accusato del duplice omicidio stradale per aver travolto, nella notte del 21 dicembre a Roma, Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli. "Questa è una tragedia per tutte e tre le famiglie coinvolte. Genovese non è il killer che è stato descritto e merita rispetto e comprensione come le famiglie di queste due ragazze", hanno chiarito i legali al termine dell'interrogatorio di garanzia davanti al gip di Roma.

Leggi anche: Paolo Genovese, la lettera spedita ai genitori di Gaia e Camilla: "Nessuno sconto o clemenza per Pietro"

E ancora, sull'incidente avvenuto in Corso Francia: "Il nostro assistito ha risposto alle domande del giudice - hanno spiegato - ma sul contenuto dell'atto istruttorio manteniamo il più stretto riserbo. Al momento non abbiamo presentato nessuna istanza di attenuazione della misura cautelare, rifletteremo su un eventuale ricorso al Riesame". 

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • patrenius2

    02 Gennaio 2020 - 17:17

    Bene il pentimento di circostanzama.... per valutare una persona bisogna guardare la sua storia e i precedenti. In questo caso non sono proprio edificanti!.

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    02 Gennaio 2020 - 16:56

    Sono d'accordo con Ernesto Grigi. Al ragazzo deve essere ritirata a vita la patente e comminata un'adeguata ammenda pecuniaria per guida in stato alcolemico e uso di sostanze stupefacenti, ma non puo` assolutamente essere ritenuto colpevole del reato di omicidio stradale.

    Report

    Rispondi

ultime news