Cerca

Per terra e per mare

Onorato Armatori e Ferrovie dello Stato portano 400 bambini da tutta Italia all'incontro con Papa Francesco

8 Giugno 2019

0

Quattrocento bambini salgono a bordo di una nave e poi sulle carrozze di un treno, arrivano a Roma, e da lì, fino al Vaticano, per ascoltare Papa Francesco. Sabato 8 giugno, si festeggia la settima edizione del "Treno dei bambini" - il titolo di quest' anno è "Un ponte d' oro in un mare di luce" - un' iniziativa del "Cortile dei Gentili", dipartimento del Pontificio Consiglio della Cultura, fondato da Cardinal Ravasi per promuovere il dialogo tra credenti e non credenti. Spostare in sicurezza quattrocento ragazzini non è un mestiere facile: per questo, da anni, Ferrovie dello Stato, si è messa a disposizione per permettere ai bambini di incontrare il Santo Padre. Quest' anno, l' iniziativa, non sfrutta solo i veicoli su rotaia: i giovani arrivano anche via mare, dalla Sardegna, grazie al sostegno del gruppo Onorato Armatori (che comprende Moby e Tirrenia).

L' iniziativa "Treno dei desideri" si è sempre occupata di ragazzi costretti ad affrontare situazioni di difficoltà e fragilità sociale: i giovani delle periferie milanesi, i migranti, i figli dei carcerati, i bambini delle città del Centro Italia colpite dal sisma. Per il 2019 sono stati scelti gli alunni di tre scuole genovesi, coloro che hanno subito le conseguenze più gravi dal crollo del Ponte Morandi; e i giovani provenienti dai paesi della Sardegna colpiti dall' alluvione del 2013. I primi viaggeranno sul Frecciarossa 1000 di Trenitalia, i secondi sulla nave Moby Tommy all' andata e sulla Tirrenia Sharden al ritorno.
Il treno, da Genova, si ferma a Civitavecchia, per far salire a bordo i bambini arrivati in nave. Prima di arrivare in Vaticano, ultima tappa a Termini: qui le carrozze accolgono anche un piccolo gruppo di Napoli, gli allievi della Scuola Vela Mascalzone Latino, fondata nel 2007 dall' armatore Vincenzo Onorato per offrire ai ragazzi dei quartieri più degradati della città un aiuto concreto. I giovani incontreranno Papa Francesco nel Cortile di San Damaso del Palazzo Apostolico: gli racconteranno le tragedie che hanno sopportato, lanceranno un messaggio di speranza e solidarietà. Il tema dell' anno - "Un ponte d' oro in un mare di luce" - indica la via: costruire ponti per vincere ogni isolamento, ponti resistenti a alluvioni, a crolli, anche quelli dell' anima.

di Costanza Cavalli

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news