Cerca

cosenza

Insegnate e invalida ma sta benissimo e gestisce un'agenzia di prestiti. Beccata, cosa rischia adesso

9 Aprile 2019

0

Non era né invalida, né insegnante. Eppure agli uffici della pubblica amministrazione risultava invalida al 100 per cento e insegnante in una scuola di Canosa di Puglia, in provincia di Bari. Una donna di 47 anni di Rossano, in provincia di Cosenza, percepiva lo stipendio da dipendente statale e l'indennità di accompagnamento mentre gestiva un'agenzia di finanziamento e prestiti a privati a Cosenza. E al lavoro andava in auto. Le immagini della Guardia di Finanza di Rossano hanno permesso di smascherarla. Ora la donna è stata oggetto di un provvedimento di sequestro per il valore di 181mila euro e rischia la reclusione da 1 a 5 anni per truffa ai danni dell'Inps.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

ultime news