Cerca

Parla l'ex pm

Antonio Di Pietro: "Abusivismo? Dicevano, votami che non ti abbatto la casa. Questa è complicità giudiziaria"

5 Novembre 2018

5

L'Italia è flagellata dal maltempo e soprattutto dall'abusivismo edilizio. La casa in cui ieri domenica 4 novembre sono state sterminate due famiglie non era in regola. Antonio Di Pietro, ospite di Serena Bortone ad Agorà, su Raitre, attacca: "Ci sono Comuni dove in campagna elettorale dicevano votate me perché non ti abbatto la casa, stai tranquillo. Si tratta di complicità giudiziaria".

Leggi anche: La vergogna dietro la tragedia. Morti a Casteldaccia, Senaldi: "Cosa non dicono Conte e Di Maio"

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • frabelli

    05 Novembre 2018 - 18:06

    Non c'era bisogno lo dicesse DiPietro, lo sapeva l'Italia intera. Ma questa storia va avanti da decenni. Non scordiamoci le case costruite abusivamente su un vulcano ancora attivo. Senza parlare di tutte quelle case costruite troppo vicino all'acqua.

    Report

    Rispondi

  • Vigar

    05 Novembre 2018 - 16:04

    Non so se sia vero ma ritengo molto, molto probabile che ciò sia avvenuto e che avvenga tuttora.

    Report

    Rispondi

  • pttfabrizio@gmail.com

    pttfabrizio

    05 Novembre 2018 - 15:03

    al nord funziona diversamente,a demolire è obbligato chi ha compiuto il sopruso, se lo fa il comune le spese vengono girate a chi ha compiuto l'illecito, compensate di spese legali, multe e tutto il resto, se non ha da pagare gli si pignorano le altre proprietà, case, auto ecc, oppure il quinto delle stipendio, se il sud è italia, perché funziona al contrario? questa è la domanda che vorrei porre

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

ultime news